giovedì 15 luglio 2010

A sweet little Bakery








Ieri sono stata a trovare una cara amica e chiacchierando come due befane sulla poca voglia di lavorare in grandi aziende e sul desiderio di fare qualcosa che veramente ci appassionasse è tornata fuori la mia ideuzza della Bakery. Lei era più entusiasta di me e la sua grinta mi ha dato una spintarella in più. Sarebbe un grosso rischio, oggi come oggi, intraprendere un percorso imprenditoriale da sola, quindi accantonata l'euforia iniziale sono sorti mille dubbi, stanotte non ho dormito (però ho prodotti degli ottimi muffin alle pesche che ho assaporato stamattina a colazione...solo alle 3 del mattino potevo accendere il forno!) e adesso sono sullo scettico andante.

Comunque, sognando sognando, l'idea era quella di fare una piccola bakery a Como o a Lecco, solo vendita di prodotti tipicamente inglesi come muffin, scones, brownies, blondies, ciambelle, torte senza creme particcere o intingoli, e prodotti da forno nordici come i pretzel, trecce, stollen, panini speziati tedeschi e varietà di pani speciali (es. neri con semi oleosi, con miele e noci, con formaggio di capra, cipolla e timo etc).






Avevo anche pensato di vedere qualcosa di handmade, tipo le creazioni di Anna...cosa ne dici cara? ;)
Voi aggiungereste o togliereste qualcosa? Ogni spunto e consiglio sincero è ben accetto!

Sia a Como che a Lecco non ho visto nulla di simile, ci sono solo grandi panetterie che vendono sempre le stesse cose, senza charme nè un tocco di eleganza.
Ovviamente il progetto sarebbe a medio-lungo termine, dovrei prima imparare bene a fare tutto l'elenco di prodotti che ho in testa! Magari seguire dei corsi professionali specializzati in queste cose, voi ne conoscete?
Ok ora basta con la fantasia ;)

Volevo chiedervi scusa se ultimamente sono un po' latitante, il PC di casa è un rotttame, la connessione va e viene...e non sono più in ufficio tutto il dì con lo schermo davanti quindi anche la gestione della giornata è cambiata. Sorry, piano piano verrò a trovarvi tutte!

Un grosso abbraccio vostra

51 commenti:

  1. Lo sai Chiara che io approvo in pieno..((se solo avessi il coraggio di mollare tutto quanto!! Mannaggia..)).
    Secondo me, se c'è anche la tua amica che approva e ti sosterrebbe ce la potete fare!
    Basta avere davvero la passione e la voglia.
    E io ti porterei qualche cliente!!!!! ;)
    Baci

    RispondiElimina
  2. Silvietta ti ci metti anche tu? :D Ok ok, ci penso ;) Baci e grazie per sostenermi sempre!!!

    RispondiElimina
  3. bellissima idea che appoggio a mille! oddio...per me sarebbe un pò scomodo essere tua cliente assidua ma...si può fare! ho anche un appoggio sul lago di como (sopra varenna- casa storica di famiglia, dei miei zii milanesi!)i tuoi sogni sono i miei sogni e credo anche quelli di molte altre persone! favolose le foto che hai pubblicato ...si sente già il profumo nell'aria dei dolci sfornati e del pane lievitato al punto giusto, pronto da cuocere...
    adoro la tua bakery!!! :-)
    bacio

    RispondiElimina
  4. MAaagaaariiii!!!!!!Sarebbe bellissimo! Vi auguro il meglio,di farcela e di realizzare tutti i vostri desideri! So essere molto difficile oggi come oggi, vorrei mollare tutto anch'io ma è la paura di non farcela a frenarmi!
    Un grosso abbraccio

    RispondiElimina
  5. è un'idea bellissima! Inutile dire che anch'io ho di questi sogni...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Beeeeeella bellissima idea, approvo in pieno in tutto e per tutto! Quante volte ho fatto lo stesso sogno, ma è il coraggio di fare tutto da sola che mi frega! Sarebbe il paese dei balocchi! Ti auguro davvero che il sogno diventi REALTA' un grosso abbraccio

    RispondiElimina
  7. Che idea stupendaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!
    Mi piace da matti questo tuo sogno!! (che spero diventi realtà!)
    Sai che anche io avevo una idea simile??
    Ho già in mente tutto... un negozietto non tanto grande, stile casa inglese... con un bancone alla fine dove ci sono io con le mani in pasta... e dietro di me i forni.... sui lati delle mensole con tante alzatine su cui sono presentate le torte e tortine... si può scegliere di sedersi, bere un caffè o un thè e mangiare una fetta di torta o magari portarla via. Va bè, cmq so già che rimarrà solo un'idea! :)

    RispondiElimina
  8. sarebbe una idea innovativa e poi son sicura che chi verrebbe da te troverebbe un'accoglienza strepitosa.....i momenti non sono tra i migliori, ma si dice che volere è potere....secondo me se si è convinti, ci si deve creare delle certezze che ci danno la forza per partire......cioè costruirsi competenze sulle quali fare leva per affrontare tutte le cose da fare, fare appunto come dicevi dei corsi....io te lo auguro fortemente, bacio!

    RispondiElimina
  9. Ma Chiara mi sembra un'idea brillante! Perche' non provare a preparare dolci e panetti in casa vendendoli poi alle varie panetterie o ristoranti locali? Non sono ferrata sulle norme italiane in materia, non so se' possibile farlo senza incorrere in multe insomma, nel caso potrebbe essere un inizio per acquistare fiducia, un piccolo giro di conoscenze, guadagni... tutto in attesa di poter avere un tuo negozietto charmant. :)
    p.s. la prossima volta che torno a Torino ti avviso con anticipo... chissa' se ti ritrovi a passare. Ciao!

    RispondiElimina
  10. Ciao tesoro!!
    guarda se fossi vicino a me,o io dalle tue parti lo aprirei anch'io con te,amo cucinare e fare i dolci..secondo me a Como sarebbe un ottima idea aprire una bakery e magari con sala tipo starbacks con divanetti e qualche libro e magari tea caldo,caffè ecc!!
    p.s e magari con pezzi vegani!!!

    RispondiElimina
  11. Faccio la pessimista ahimè! Le idee possono essere meravigliose...e lo sono! Ma l'INPS e lo Stato ne hanno avute altre ancora migliori!
    Attenzione: più della metà degli introiti se ne và in questo! Non basta il prodotto, non basta l'immagine, non basta niente: occorrono tanti/tanti soldi, tanti "accordi sul campo" e tanta fortuna...sempre! Mi fermo qui:
    magari, come dice Katia, potresti provare prima a fare qualcosa e tentare una vendita empirica, per tastare il campo e poi decidere; oppure fare uno "stage propositivo" presso qualche panetterie artigianle e provare a inserire i toui prodotti.....non abbandonare l'idea, ma incrociala con il "sistema Italia"
    franc

    RispondiElimina
  12. penso che quest'idea sia condivisa più o meno da tutte noi...io prima di rischiare con un negozio, però proverei a fare dei dolci e dei pani e provarei a venderli presso le fiere e mercatini locali(da noi la domenica li fanno in quasi tutti i paesi e i venditori di prodotti locali sono quelli che vendoni di più in assoluto), dove ovviamente li dovresti far anche assaggiare...ti dovresti fare anche dei biglietti da visita, così eventualmente inizi a lavorare su ordinazione...se poi vedi che stai riscuotendo successo allora potresti pensare ad una bakery...che ne dici???baci

    RispondiElimina
  13. che splendore!! assomiglia un po' al nostro post di oggi.. dagli un occhio!
    www.modemuffins.blogspot.com
    bacione

    RispondiElimina
  14. L'idea è meravigliosa!! Metterei anche un piccolo angolino caffè (anche questi fatti con qualche marcia in più) cioè un posto dove vai a rilassarti 10 min. con caffè e pastina superba e unica... ma (scusami ma sono molto terre a terre...) Il pasticciere è in forno alle 3-4 del mattino ogni giorno, chi è in forno da quel ora non può servire il cliente. Ci vogliono dei capitali (macchine mobili, archittetto, ecc)senza indebitarci troppo, che non sono tempi (anche se una cosa del genere mi sembra che possa funzionare), per finire bisogna che ci siano dei dipendenti, almeno 1 pasticcere e 1 signorina (o signorino...)1/2 giornata al bancone e voi due che vi alternate l'altra metà della giornata e qualche mattina andate a creare prelibatezze con il pasticcere (che così s'impara). Tenedo presente questo, vaiii bluee... crea qualcosa di divino e unico!!! Besos:) buon WE

    RispondiElimina
  15. Bellissime queste foto, mi tufferei in tutti questi dolci!!! bacioni xx

    RispondiElimina
  16. Pessimista2/la vendetta; le grandi aziende lo chiamano "giro concorrenza", in pratica si tratta di veder sul campo, in incognito, come si comportano i nostri concorrenti, le loros trategie di vendita, i loro clienti, i loro flussi etc....riportato in piccolo e tradotto potrebbe essere un "osservare da lontano (ma non troppo) che questo lo fà già; potrebbe essere un buon termometro.
    L'elemento Mercatino anche mi sembra buono, perchè come "Hobbista", ma attenzione, saresti nel campo degli alimentari, tocchi con mano il mercato locale......
    Anzi, beate voi del nord che avete mercatini....qui a sud di Roma (fr) neanche a parlarne...vabbhè sorvoliamo.
    Ricordo, dai vari viaggi in Austria e soprattutto in Germania, negozi tipo il tuo, MOOOOLTO BELLLLIII, anche con fiori (veri) e angolini in cui degustare varie marche di caffè, soprattutto italiano....veramente belli..
    FF

    RispondiElimina
  17. @ Laroby: e io adoro il tuo entusiasmo! questa bakery è molto virtuale ;)

    @ Marifra: infatti, troppi costi e troppi rischi, per adesso lasciamo che rimanga un bel sogno!

    @ Zucchero: e chi non ama sognare? Non si paga mica per farlo ;)

    @ Federica: infatti da sola è impossibile, ma sognare mi piace troppo!

    @ Tery: sì esatto, un po' come dici tu...va beh dai, oggi va così, si sogna ad occhi aperti!!!

    @ Astro: grazie cara, ma credo che per un po' rimarrà un bel sogno, sono contenta di sertirti così entusiasta!

    @ Katia: hai proprio ragione, potrei provare così...devo indagare... Ma quanto mi costa col forno sempre acceso?! Aahhahah vabbè, ci penserò! Io vado a Torino il prossimo w-e... ;)

    @ Paola: sei partita in quarta eh? Brava! :D

    @ Francesca FastiFlo: hai ragionissima, seguirò tutti i tuoi consigli, era proprio di questo che avevo bisogno, grazie infinite!!!

    @ Saretta: sei proprio una donna marketing ;) grazie, consigli preziosissimi e che seguirò sicuramente!

    @ MMM: arrivo da voiiii!

    @ Patricia: sì in effetti da sola è impossibile...meglio andare per mercatini che dici? ;)

    @ Zaira: vero? Un bacio!!

    Grazie a tutte per i vostri preziosissimi consigli, ve ne sono davvero grata!

    RispondiElimina
  18. Non credo sia pieno ma ti faccio sapere al più presto!!

    RispondiElimina
  19. Parliamo un po' da me e un poì da te oggi ehh? Il mercatino è un'ottima idea per comminciare, devi accertarti delle licenze e basta... fammi sapere! che bello! besote

    RispondiElimina
  20. ci penso spesso anch'io, con un'amica è più bello.
    mi piacciono quei posti con libri e comodi divani vintage, tisane e dolcetti colorati, e magari dove si vendono anche i mobili e gli accessori, bellissimo!

    RispondiElimina
  21. che splendide foto, tutte deliziose..e difficili da trovare...il mio ragazzo mi dice sempre: intanto sogna, che poi un giorno si può avverare! la tua idea è meravigliosa, spero si possa davvero realizzare!

    RispondiElimina
  22. @ patricia: essì, giochiamo a ping pong? :D ti tengo aggiornata eccome ;)

    @ Acquolina: sì con un'amica sarebbe bello, magari in 3 ancora di più! Beh...finchè si sogna e non si rischia niente divertiamoci!

    @ Raffy: vedremo...per ora tengo i piedi saldamenti ancorati a terra!

    RispondiElimina
  23. é il negozietto che ho sempre sognato, penso sia un'ottima idea,continua ad immaginare a progettare a immagazianre dati e se hai energia e vera intraprendenza...perché no, potresti riuscire, prima o poi verro a trovarti per gustare le tue meraviglie :)

    buona giornata

    RispondiElimina
  24. La trovo un'idea strepitosa, cara! Se la realizzi, sappi che una cliente ce l'hai già ;-) Tanto Como e Bergamo non sono granché distanti, no? Dai, pensaci sul serio! Saresti come l'eccezionale protagonista di "Chocolat", che con la sua cioccolateria rivoluziona in positivo la vita dell'intero paese! :-)

    RispondiElimina
  25. Chiara, è un'idea favolosa!! Se sapessi cucinare tutte queste cose mi trasferirei a Lecco o Como e aprirei l'attività con te.. Però capisco che partire con un'attività del genere sia proprio un grande passo e che comporti parecchie preoccupazioni..Credo però che tu ce la possa fare veramente, se ci credi ;)
    Tienici aggiornate!
    Baci
    paola

    RispondiElimina
  26. tesoro ma lo sai che questo è anche il mio sogno...senti le cheesecake te le mando io giusto:D???E' un grande rischio ma la gente ha voglia di novità quindi per me sarebbe anche un grande successo, ci vuole solo coraggio.....lo immagino il negozio con tutte quelle tinte glicine/rosa/viola......insomma una piccola bomboniere dove offrire dolcezza in tutti i sensi magari accompagnando il tutto da mille tè diversi e profumati....ok sto sognando insieme a te!!!!baci imma

    RispondiElimina
  27. Chiara!!!!Visto tutti i commenti direi che SA DA FA'!!!!!Insegui i tuoi sogni!la trovo un idea speciale e molto bella magari anche con il caffe' due tavolini...io ci farei la firma a venire in un posto cosi'...cero per me como o lecco non sono dietro l'angolo ma ti verrei certamente a trovare!!!Poi una domanda fuori tema ma che ti volevo fare da tanto tempo...hai libri da consigliarmi sulla cucina macrobiotica?te forse sei piu' che altro vegetariana ma....

    RispondiElimina
  28. vedo che tutti i commenti sono un po' sulla mia lunghezza d'onda......cioè che non sarebbe affatto un'idea balzana, anzi...
    certo che il periodo non è il massimo, ma proprio per questo, riuscire magari a mettere su un'attività ritagliandoti uno spazio cosiddetto di nicchia, in cui la qualità di ciò che vendi è alta, potrebbe essere una buona soluzione!
    io ad esempio prendo il pane in una panetteria vicino casa dove producono loro, e hanno sempre tanta scelta anche di pasticceria secca e altro, il negozio è piccolo però vende tantissimo!
    lo stile lo sapresti creare, magari non mi limiterei a vendere solo prodotti inglesi, però sarebbe bellissimo...già lo so! una cosa tipo chocolat, in tema bakery, magari con 2 tavolini 2 per leggersi 5 minuti il giornale e mangiare una fetta di torta.....insieme a un buon caffè....
    dai che ce la potresti fare, se ci credi davvero!
    baci

    RispondiElimina
  29. ma sarebbe il mio sognoooo!!!!!

    RispondiElimina
  30. Bello bello bello questo blog :-)
    Ti va di partecipare al nostro contest? http://www.sorelleinpentola.com/2010/07/larte-in-cucina-contest.html

    ci farebbe piacere!
    a presto

    RispondiElimina
  31. Chiara una confessione al volo: la prima foto sembra di essere dentro un sogno, che condivido! Io che vivo qui negli Usa e sto' cercando di introdurre la cucina bolognese in un territorio dove Italia e' sinonimo di Sicilia, e' davvero un'impresa. Ormai lavoro dietro le quinte di questo progetto da ben 5 mesi e finalmente si muove qualcosa. Ho deciso di tastare il terreno, per capire se proseguire e investire o meno.
    Grande entusiasmo e porte in faccia, per una pessimista di natura non e' il massimo, ma voglio sfruttare il sistema-america, dove puoi fare pubblicita' a un business che sta' nascendo!! Vengo da una famiglia di piccoli imprenditori e vedere che in Italia tutto diventa sempre troppo rischioso e' una gran tristezza! Passami a trovare sul blog quando vuoi, bye bye

    RispondiElimina
  32. p.s. Io ho adottato da qualche tempo il consiglio che ti ha scritto Saretta, funziona, almeno qui (ve lo faro' sapere spero presto!), scherzi a parte, qualche biglietto da visita, mooolto lavoro di pubbliche relazioni e diversi free samples, sono come il miele per le api.
    ciao ora ho finito ;-)

    RispondiElimina
  33. wow....pensa poi se una mattina entra George nella tua bakery!!! Hai visto mai???
    Che bello sarebbe poter realizzare queto sogno.... tantissimi in bocca al lupo!
    PS. io verrei a trovarti spesso!!! :-)
    Un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  34. Io sono una sognatrice per cui approvo in pieno, sapessi quante volte l'ho sognato anche io, sono dell'idea che bisogna rincorrere i propri sogni...perchè non cominci col fare un po' di queste prelibatezze a domicilio? Potrebbe essere il modo per valutare l'interesse verso questo tipo di ricette...Bacio

    RispondiElimina
  35. Sono 2 giorni che mi riprometto di passare qui e fare il tifo per te e per questo progetto delizioso!! Sarebbe meraviglioso!
    verrei apposta da bologna per fare il pieno :)
    tienici aggiornate e soprattutto non smettere MAI di sognare ;)

    RispondiElimina
  36. E' un sogno che conosco molto bene. Pieno di difficoltà e che richiede molto, molto coraggio. Ma non impossibile. Coccolalo il tuo sogno e pian piano cerca di misurarti con le realtà senza cedere nè all'uno nè all'altro. Non lo dico per saggezza ma è la strada che ho scelto: lunga ma credo funzioni. Io ci spero. E ci sogno.
    Chissà, magari un giorno ci prenderemo un thè insieme, ci scambieremo dolcetti raccontandoci delle nostre attività, ormai avviate!!!

    RispondiElimina
  37. che idea grandiosa! Io mi ci tufferei nel tuo negozio. Coraggio se hai la possibilità approfitta! Vai .......

    RispondiElimina
  38. Se c'è la voglia e la possibilità perché quella conta e lo sappiamo, perché non provarci?! Io spero davvero che questo tuo sogno si realizzi, sarebbe fantastico! Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  39. Se vicino a me ci fosse un negozio simile ci spendereri buona parte del mio stipendio!! Se lo aprirai ti giuro che mi metto in auto e ti vengo a trovare SUBITO!!

    RispondiElimina
  40. si, si, si... non vedo l'ora di assaggiare tutti i tuoi deliziosi pasticci!!! ^ - ^

    RispondiElimina
  41. io trovo che sia una bella idea, nella mia ultima visita a londra ho conosciuto un ragazzo iraqeno che ha aperto a londra una cosa tipo quella che tu descrivi ho fatto anche delle foto, è diventata la panetteria più "in" di LOndra, in due anni, mi faccio dire da mia figlia come si chiama il negozio e pubblico anche le foto, magari ti può essere utile, io credo sia un ottima idea, non è facile, non è semplice guarda anche bubble bar a parigi, consoco un po la zona ci vengo spesso e non mi risulta ci sia nulla di simile

    RispondiElimina
  42. Grazie Gunther, vado a vedere bubble bar e poi dimmi di quella bakery a londra! pensavo di fare un w-e in autunno così faccio un salto di persona.

    RispondiElimina
  43. Ultimamente sono frullate in testa anche a me queste ideuzze di mettermi in proprio (anche se per un verso la sono già)in questo settore.
    Trovo che sia un'idea veramente geniale. Poi non dimentichiamoci che vivi in un posto molto turistico e quindi non avresti difficoltà a farti conoscere e ad avere miriadi di clienti.
    Baci

    RispondiElimina
  44. La lista delle preparazioni che hai in mente da proporre nela bakery è talmete lunga ed invitante che non vedo prprio perchè non debba avere successo...
    A volte bosogna avere il coraggio di rischiare ma poi se i proddotti sono validi il successo arriva di sicuro!
    Auguri!!

    RispondiElimina
  45. Curiosavo qua e la e mi sono fermata a leggere questo post... che bello sarebbe avere la possibilità di cambiare per qualcosa che appassiona veramente............chissà magari un giorno.......

    RispondiElimina
  46. Ciao, effettivamente non ricordo di aver visto qualcosa di simile a Como, e come idea non la vedo male perchè qualsiasi cosa a Como va!!! Anche per i molti turisti .... io ci farei un bel pensierino, magari trovare un bel posticino in centro .... io parlo di Como, dove ho visuuto per un po di anni e dove tutt'ora ritornerei ritornei e ritornerei.
    A presto
    Giovanna

    RispondiElimina
  47. Ciao. Sono finita sul tuo blog per caso e felicissima di vedere che abbiamo lo stesso progetto :) Io faccio la vagabonda da 20 anni, ho cambiato residenza in 1200 Nazioni come cambio i calzini...Ho raggiunto il mio obiettivo al lavoro dove mi considero sodisfatta ed ora ho deciso che devo smettere di dire "un giorno lo faccio..." In questo 2011 mi trasferisco in italia (sono uk resident) in liguria ed apro un posto un po' come lo hai descritto tu e come ti hanno detto le altre (voglio una zona tipo starbucks e con libri etc etc - tutta arredata a divani poltrone etc etc ). Mio marito lavora al business plan da 15 gg ( lo fa di mestiere) ed io sono un ex-architetto quindi queste spese ce le togliamo, almeno queste....Adesso x lavoro mi occupo anche di marketing, logistica ed opetaivo, e 1 anno fa ho fatto un corso di food & beverage, in piu' sono spesso a stretto contatto con personale economato, chefs, maitre...insomma spero siano tutte piccole cose che mi diano una mano !!!! nel mio caso il problema piu grosso e' trovare il locale perche' una attivita' cosi' "particolare" la devi trovare piuttosto di passaggio, non puoi andarti a mettere in una stradina di nicchia...la gente deve vedere e aver voglia di entrare! Solo che ti puoi immaginare...in centro non si liberano locali cosi' facilmente...vedremo! Mi fa piacere vedere che non sono l'unica pazza :))

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails