lunedì 4 ottobre 2010

Il gusto proibito dello zenzero



In un paese diviso dall’odio, un incrocio di destini, la nascita di un amore sotto assedio, la fragile promessa della felicità.
1942, l’America è in guerra, piegata da razzismo, odio e precarietà. Henry, giovane cinese, è solo un ragazzino, ma conosce già da tempo l’odio e la violenza. Essere deriso e isolato a scuola è la regola. Ma un giorno Henry incontra due occhi simili ai suoi: Keiko, capelli neri e frangetta sbarazzina, l’aria timida e smarrita. È giapponese e come lui ha conosciuto il peso di avere una pelle diversa. All’inizio la loro è una tenera amicizia, fatta di passeggiate nel parco, fughe da scuola, serate ad ascoltare jazz nei locali dove illegalmente si beve lo zenzero giamaicano. Giorno dopo giorno si trasforma in qualcosa di molto più profondo. Un amore innocente e spensierato, un amore impossibile. L’ordine del governo è chiaro: tutti i giapponesi dovranno essere internati e ad Henry, come alle comunità cinesi e a tutti gli americani, è assolutamente vietato avere rapporti con loro. Eppure i due ragazzini sono disposti a tutto, anche a sfidare i pregiudizi e le dure leggi del conflitto.
Ambientato durante uno delle epoche più buie e dolorose degli Stati Uniti, Il gusto proibito dello zenzero è una storia realista e commovente di speranza e determinazione, che svela la forza eterna e immutabile dell’amore.
Voto: 8

32 commenti:

  1. Bellissima copertina, colori morbidi e speranzosi...
    baci

    RispondiElimina
  2. Mi ha sempre attirato questo romanzo, magari mi deciderò a leggerlo prima o poi.... ;)

    RispondiElimina
  3. nn vedo l'ora di leggerlo!! a Natale avevo visto che sarebbe uscito verso i primi mesi dell'anno e aspettavo con ansia la sua uscita! devo ancora leggerlo!!

    RispondiElimina
  4. Grazie!! Amo leggere...lo inserisco tra i libri da acquistare prestopresto!
    Buona serata

    RispondiElimina
  5. Sono una famelica lettrice di triller,ma tu mi hai incuriosito.Leggerò questo romanzo appena avrò finito il mio ultimo giallo.Un abbraccio.Gilda

    RispondiElimina
  6. Mi piacciono le segnalazioni dei libri, bell'idea, chissa' magari lo trovo in lingua originale qui o a Natale, sembra interessante!
    Buona settimana!!!

    RispondiElimina
  7. Bello!!! a me questo libro è piaciuto un sacco!!!
    Purtroppo mia mamma l'ha trovato un po' lento (cosa che invece non penso assolutamente!) :(

    Un bacione grosso!!!

    RispondiElimina
  8. Pensa che ero proprio alla ricerca di un bel romanzo da leggere... grazie dell'indicazione, un abbraccio, buona settimana:)
    Pat

    RispondiElimina
  9. Conosco questo libro ma non l'ho ancora letto. un bacio

    RispondiElimina
  10. Segnato!Leggere è una delle mie passioni!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Una interessante recensione, vien voglia di leggere questo libro, grazie. Deborah

    RispondiElimina
  12. Ero lì lì per comprarlo..ora vado a colpo sicuro!

    RispondiElimina
  13. Uno di quei libri al quale mi sarei istintivamente avvicinata!!!Grazie Bacio

    RispondiElimina
  14. grazie! lo terrò presente.
    Ciao!
    Francesca

    RispondiElimina
  15. Appena ho letto "Il gusto proibito dello zenzero" nel mio blogroll ho pensato che fosse una ricetta a base di zenzero :-D Non sapevo che anche tu avessi la passione per le recensioni, mi fa piacere condividerla con te! Il romanzo in questione mi sembra interessante ed anche (purtroppo) straordinariamente attuale :-( Lo leggerò e lo consiglierò anche ai miei alunni. Grazie, tesoro! Baci :-)

    RispondiElimina
  16. ah ma allora c'è più di una sintonia tra me e te è puro feeling culinario e intellettuale. Io ho letto questo libro già da un pò appena uscì lo comprai attratta dalla parolina "zenzero" e poi ho scoperto una storia bellissima tra due popoli che si odiano. Buona giornata. Claudia

    RispondiElimina
  17. Bene bene, visto che macino circa un libro a settimana renderò più frequenti le mie recensioni sul blog! ;)

    RispondiElimina
  18. l'ho comperato mesi fa e lo devo ancora leggere! ammetto che l'ho preso perchè mi piaceva tantissimo la copertina!!!(ci casco spesso!) ma anche perchè avevo letto recensioni positive...grazie per questo post. amo leggere e ... acquistare libri!! sono vorace e ne consumo a pacchi! :-) e bevo ogni recensione che può diventare un'ottima scusa per un'ulteriore acquisto!!ti farò sapere quando lo leggerò...un abbraccio

    RispondiElimina
  19. Leggi un libro a settimana!!!!Brava!!!!!!!! Io viaggio su una media di 1 0 2 al mese; al momento ho appena iniziato con "il maestro e margherita"...vediamo

    RispondiElimina
  20. Prendo nota ;-)) mi ispira parecchio..

    RispondiElimina
  21. che bella recensione mi ha incuriosito molto il libro, ebbene si meno male il cervello non ha bisogno di solo cibo per potere funzionare bene :-))

    RispondiElimina
  22. vero Gunther, anzi direi che il cibo offusca a volte, se non utilizzato con cautela ;-)

    RispondiElimina
  23. Grazie per la tua recensione... mi fa piacere leggerla. Io sto leggendo Kitchen Confidential... decisamente più dissacrante, ma impagabile! :D

    RispondiElimina
  24. grazie per la segnalazione mia cara ;)

    RispondiElimina
  25. Ciao Chiara,
    mi hai incuriosito molto con questa recensione,
    penso prorio che sarà un libro che acquisterò
    presto ;)
    Buona Domenica <3
    un bacione
    Daniela

    RispondiElimina
  26. Ciao cara, l'ho letto anch'io e mi è piaciuto molto. Lo consiglio a tutti.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  27. Bel consiglio di lettura. Indubbiamente tutto il periodo della seconda guerra mondiale (e gli anni immediatamente precedenti), sono stati un periodo estremamente buio per l'umanità. E anche nella libera e democratica America, discriminazioni e persecuzioni nei confronti dei cittadini di origine "nemica" sono state una triste realtà... Ma poi è quello che è successo agli italiani nell'Egitto occupato dagli inglesi, agli inglesi nel Sud-est asiatico occupato dai giapponesi, e così via...

    RispondiElimina
  28. mi hai davvero incuriosita e affascinata con questo libro,nn mi resta che correre in libreria!!!bacioni imma

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails