venerdì 4 giugno 2010

Vellutata di batata biodinamica




E' da poco più di un mese che ho scoperto la batata, chiamata anche patata dolce, tubero proveniente dall'America Centrale. Oggi è coltivata anche in Italia e si trova nei negozi di prodotti naturali (Natura Sì, Cuore Bio etc.), infatti quella che ho cucinato è proveniente da coltivazione biodinamica.

Io non sono un'amante della patata tradizionale ma amo la zucca. Ecco, la batata si avvicina molto al sapore di una buona zucca dolce, forse con un retrogusto di carota. Ovviamente caroteni a go-go, visto il colore arancio vivo, ottima come cura per l'abbronzatura estiva!

Ultimamente, per varie vicissitudini, sono stata costretta a nutrirmi con passati di verdure, mousse, frullati e minestrine stile omogeneizzato. Questa facilissima ricetta è gustosa, pratica e salutare.

INGREDIENTI
batata
acqua di cottura della batata
basilico
olio evo

PROCEDIMENTO
Spelate le batate con lo spela patate, tagliatale a tocchi e poi mettetele a cuocere nella vaporiera. Per chi non l'avesse va bene anche farle bollire ma con poca acqua. Quando saranno ben cotte metterle nel frullatore, possibilmente KA, ;-) assieme alla loro acqua di cottura, e azionarlo finchè la densità non sia proprio quella di una crema.
Servire con un goccio d'olio e qualche fogliolina di basilico.

Questa sarà la mia schiscetta del venerdì...diciamo che faccio di necessità virtù e che appena potrò addentare qualcosa di più croccante le vellutate verranno archiviate per un bel po'!!!

15 commenti:

  1. Partendo da questo post sona andata a curiosare in parechi post prededenti e ho potuto ammirare te, bellissima , nel giorno delle tue nozze ( tanti auguri!!) ho appurato che tuo suocero è di Sa Vito dei Normanni e io sono nata a Cisternino...tuo suocero sa di sicuro dov'è, e tante altre belle ricette..
    Un pizzico d'invidia per i bellissimi aiuti in cucina che ti hanno regalato...molto utili ma senza di te non possono dare il meglio!!
    Un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina
  2. Sìììì, lo conosco anch'io Cisternino!!! Quest'estate spero di riuscire ad andare giù a trovarlo, così se passerò di lì ti penserò!
    Grazie di cuore, è bello sentirsi così vicini...
    Un abbraccio anche a te

    RispondiElimina
  3. Ma sai che sarebbe un' ottima base per dei gnocchetti morbidi morbidi in aggiunta alla ricotta?

    RispondiElimina
  4. Ciao Carlotta, sai che hai proprio ragione? Ci si deve provare assolutamente!!! ;-)
    Buon appettito, io adesso mi pappo la batata!

    RispondiElimina
  5. io l’ho scoperta oggi leggendo il tuo post.. e mi sa che l’andrò a cercare...

    RispondiElimina
  6. Le tue ricette mi incuriosiscono! Io le patate dolci le ho mangiate lesse, al forno, fritte...ma non mi è mai venuto in mente di frullarle. Proverò a farlo e ti dirò cosa ne penso. Non si finisce mai di imparare! :-)

    RispondiElimina
  7. Cara Fabi, vedrai che quando le provi non le molli più, a me che piace la zucca poi...mmm!

    Cara Lucia, io per forza di cose le ho dovute frullare...ma devo dire che viene proprio una velluata cremosa, quindi forse è uno dei miglior modi per cucinarle. Bisognerebbe provare a farci degli gnocchi...

    RispondiElimina
  8. non l'ho mai provata ma l'aspetto è delizioso!!!!! io adoro sia patata che zucca!!!! baci Ely

    RispondiElimina
  9. Ciao cara Ely, in effetti era buona, l'ho divorata! ;-)

    RispondiElimina
  10. Tutte le volte che ho incontrato le batate arancio dal fruttivendolo stavo in crisi con il tempo, poi la calma arriva e le batate non ci sono più... complotto!!!
    Insomma, non le ho ancora mai assaggiate... terrò a mente questa vellutata per la prossima volta che capiteranno lungo la mia strada ;)
    Appropò... congratulazioni per le nozze, sei una sposina veramente stupenda!

    RispondiElimina
  11. Grazie Azabel :-)
    Beh io l'ho scoperta poco tempo fa...e anche d'estate tiepida con un filo d'olio va giù che è un piacere! ;-)

    RispondiElimina
  12. ora che siamo in stagione di calda una bella zuppa fredda è una buona idea

    RispondiElimina
  13. Ciao! Non potevo non fare un giro da te :))
    Mi piace tanto il tuo blog, è proprio solare!!!
    Ti scrivo qui perchè la batata è stata proprio una scoperta! Non sapevo si chiamasse così!
    Complimenti, sei bravissima! A presto, Tery

    RispondiElimina
  14. Ciao cara Tery, anche a me piace il tuo e la tua cucina, bene che ci siamo trovate!!
    bacioni bacioni

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails